Rito musulmano: le credenze sulla morte

Nel rito musulmano sono presenti diverse variazioni. Molti musulmani credono che le buone azioni che fatte in vita saranno ricompensate con l’entrata in Paradiso nel Giorno del Giudizio. In questo giorno, i morti risorgeranno e vivranno in pace in Paradiso o soffriranno nell’Inferno.

Preparazione della Ceremonia

La preparazione di un funerale islamico consiste in due rituali chiamati Ghusl e Kafan.
Nel Ghusl, i familiari stretti dello stesso sesso lavano la persona che è morta, di solito per tre volte. Durante il Kafal il defunto è coperto e avvolto con grandi fogli semplici, uno sopra l’altro. Gli uomini vengono seppelliti con tre fogli, mentre le donne con cinque.
La persona è posizionata sopra le lenzuola, con le donne tradizionalmente vestite con un abito senza maniche lungo fino alle caviglie e un velo a testa. Viene quindi avvolta nel materiale e assicurata con una corda; poi raggiunge la moschea.
La legge islamica afferma che una persona dovrebbe essere sepolta il più presto possibile: nel rito musulmano non avviene nessuna visita prima del funerale.

Rito musulmano: i servizi funebri

I partecipanti si radunano nel cortile, nella sala di preghiera o nella sala studio della moschea e recitano le preghiere funebri islamiche.
Il servizio funebre musulmano è guidato da un imam, e di solito dura da 30 a 60 minuti.
Oltre alle preghiere funebri, possono essere incluse diverse letture dal Corano.
Durante le preghiere, tutti guardano verso la Mecca e formare almeno tre file, con il parente maschio più vicino nella prima fila. Dietro di lui si radunano gli altri uomini in lutto, i bambini e poi le donne.

Come avviene la sepoltura
Dopo il completamento delle preghiere funebri, la congregazione si allinea in fila e passa la bara da spalla a spalla verso il sepolcro.
Nella tradizione islamica solo gli uomini sono autorizzati a partecipare alla sepoltura, sebbene alcune comunità musulmane permettano anche alle donne di essere presenti.
Per una sepoltura musulmana la tomba dovrebbe essere perpendicolare alla Mecca, con la persona posta sul lato destro di fronte alla Mecca. Mentre la persona viene messa nella tomba, i partecipanti recitano una preghiera. Legno e pietre sono posizionati in cima in modo che il terreno non entri in contatto diretto con la persona.
L’imam recita un’altra preghiera, e ogni persona in lutto getta una manciata di terra nella tomba.

Rito musulmano: cosa accade dopo il funerale
Al termine del funerale, nel rito musulmano, la famiglia si raduna in casa e riceve gli ospiti. La comunità fornisce cibo per i primi tre giorni dopo il funerale.
Il periodo di lutto dura circa 40 giorni, ma varia a seconda della famiglia. Per le vedove il lutto dura quattro mesi e dieci giorni – in cui è vietato interagire con uomini che potrebbero essere potenziali coniugi.

Come vestirsi a un funerale musulmano
Gli uomini e le donne devono essere vestiti con modestia. Per gli uomini questo di solito significa una maglietta e pantaloni.
Le donne dovrebbero indossare gonne alla caviglia, magliette a maniche lunghe e un foulard, assicurandosi che nessun vestito sia troppo stretto o trasparente. Le scarpe devono essere rimosse per entrare nella sala di preghiera di una moschea; si consiglia di indossare calze.